Portale FAR - E@syPedagogia Sperimentale On line

[ Prof. Roberto Trinchero ]
Registrati!
InformazioniSitografia
Logica della ricerca empirica in educazioneStrategie di ricerca educativaIl disegno della ricercaFasi della ricerca educativa
Dal problema di ricerca al quadro teorico
Formulazione delle ipotesi e definizioni operative
La formulazione delle ipotesi
Definizione operativa dei concetti
Gli indicatori
Dimensioni di indicatori
Esempi di indicatori
Il rapporto di indicazione
Il campione di ricerca
La rilevazione dei datiL'analisi monovariata di dati quantitativiL'analisi bivariata di dati quantitativiL'analisi dei dati qualitativiApplicazioni della ricerca educativaLavori degli studenti

Dimensioni di indicatori

| e-portfolio | classe virtuale |

Se il concetto è complesso e articolato come può essere un costrutto, potrà essere opportuno scomporlo nelle sue componenti più semplici (dette dimensioni). Ad esempio il costrutto “intelligenza” per Guilford ha come dimensioni la comprensione, la creatività, il senso critico, la direzione del pensiero; la creatività a sua volta è un costrutto che si rivela comprensivo di sensibilità ai problemi, flessibilità, fluidità, originalità. In ogni dimensione rientreranno un certo numero di indicatori. Si potrà dire ad esempio che un ragazzo ha una buona fluidità:

  • se ha una ricchezza lessicale notevole sia nell'orale sia nello scritto
  • se propone molte idee per un progetto
  • se sa risolvere lo stesso problema in più modi diversi
  • se sa trovare numerose conclusioni diverse ad un racconto
  • ecc.
Così facendo abbiamo tradotto una dimensione della creatività (la fluidità) in una serie di comportamenti osservabili. Naturalmente non ci aspettiamo di vederli sempre apparire tutti nello stesso soggetto, ma riteniamo probabile che almeno alcuni di questi comportamenti appaiano quando incontriamo ragazzi aventi buona fluidità.

Copyright 2022 | DISEF || Ultima modifica: 05/10/2004 17:40:34 | Credits | Responsabilità |