Pedagogia Sperimentale On Line

Roberto Trinchero

Carta di studio

(1) Tema, problema conoscitivo di partenza e obiettivo di ricerca

Esplicitare tema, problemi di ricerca (esempi), obiettivi conoscitivi che hanno guidato l'indagine (paragrafo 3.1 del Manuale).

(2) Quadro teorico

Il quadro teorico deve essere costituito da una mappa concettuale e due pagine di descrizione, che esplicitino: ricerche di documentazione fatte su Motori di ricerca (criteri di qualità) e Opac e le parole chiave relative; testi consultati, teorie e autori di riferimento (paragrafo 3.2.6 del Manuale).

(3) Ipotesi di lavoro, fattori dipendenti e indipendenti

(ed eventuali fattori intervenienti e moderatori) Esplicitare una o più ipotesi di lavoro (esempi) (paragrafo 4.1 del Manuale). Individuare i fattori all'interno delle ipotesi, esplicitando fattori dipendenti, indipendenti, intervenienti, moderatori, ed eventuali relazioni considerate causali (paragrafo 4.1 del Manuale).

(4) Scelta della strategia di ricerca

In relazione agli obiettivi e giustificazione sintetica delle motivazioni alla base della scelta..

(5) Definizione operativa dei fattori

Esplicitare su una tabella a quattro colonne: fattori (generali e specifici), indicatori (uno o più) relativi a ciascun fattore, domande del questionario corrispondenti a ciascun indicatore e relative risposte possibili (paragrafo 4.2 del Manuale).

(6) Popolazione di riferimento, numerosità del campione e tipologia di campionamento

Esplicitare la popolazione presa come riferimento, la numerosità del campione utilizzato e la strategia scelta per estrarlo (paragrafo 5.1 del Manuale).

(7) Tecniche e strumenti di rilevazione dei dati

Descrivere le tecniche e gli strumenti di raccolta dati utilizzati, rendere espliciti i passaggi che hanno portato dagli indicatori dei fattori considerati alle domande del questionario o della scaletta di intervista (ad esempio) (capitolo 5 del Manuale). Una copia non compilata degli strumenti utilizzati per la raccolta dati va riportata nel rapporto di ricerca.

(8) Piano di raccolta dei dati

Esplicitare le modalità con cui i dati sono stati raccolti e caricati su calcolatore (paragrafo 5.1 del Manuale).

(9) Tecniche di analisi dei dati utilizzate e interpretazione dei risultati

Se la ricerca è di impostazione quantitativa l'analisi dei dati deve contenere: 1. l'analisi monovariata di tutte le variabili raccolte, con distribuzioni di frequenza, rappresentazioni grafiche, indici di tendenza centrale, indici di dispersione (paragrafo 6.2.1 del Manuale); 2. le analisi bivariate necessarie al controllo delle ipotesi, scegliendo le più opportune tra le tecniche Tabella a doppia entrata-X quadro, Analisi della varianza-Eta quadro, Calcolo della correlazione (paragrafo 6.2.2 del Manuale); nella relazione deve essere esplicitato se le ipotesi di partenza sono corroborate o meno dai dati. Se la ricerca è di impostazione qualitativa l'analisi dei dati deve far riferimento alle tecniche e agli strumenti indicati nel paragrafo 6.3 del Manuale (costruzione di categorie a posteriori e mappe concettuali che riassumano concetti e asserti emersi, una per ogni domanda della scaletta di intervista). Anche qui è necessario esplicitare se eventuali ipotesi sono state corroborate o meno dai dati.

(10) Autoriflessione sull'esperienza compiuta

Esplicitare cosa si è imparato, cosa si rifarebbe allo stesso modo, se si potesse rifare la ricerca, cosa si farebbe in modo diverso. Per l'autoriflessione confrontate il vostro rapporto di ricerca con i rapporti di ricerca presentati dagli altri allievi (elenco di contributi, al fondo di questa pagina). Emergono margini di miglioramento? Quali sono a vostro avviso i punti di forza del vostro lavoro? E quali i punti di debolezza?