psmr20gMetodologia della ricerca educativa - Attività 7
Roberto Trinchero

Gentile studentessa, gentile studente,
Definito il campione, ossia il gruppo di soggetti a cui somministrerai il questionario che stai costruendo, e la popolazione di riferimento, adesso è possibile redigere la versione definitiva del tuo questionario che, a causa dell’emergenza sanitaria, dovrà essere somministrato online.
Nelle attività precedenti hai già definito con precisione le domande da inserire nel questionario, sulla base della definizione operativa che hai dato ai fattori presenti nel tuo problema di ricerca e nella tua ipotesi di ricerca e delle variabili di sfondo che hai considerato. Ora dovrai completare il questionario inserendo domande APERTE (ossia senza risposte predefinite) di TRIANGOLAZIONE delle domande che hai inserito. Il termine "triangolazione" indica la conferma dei risultati ottenuti con una tecnica mediante un’altra tecnica (triangolazione delle tecniche), oppure la conferma di risultati ottenuti da un ricercatore da parte di un altro ricercatore (triangolazione dei ricercatori), oppure la lettura di una medesima evidenza empirica secondo molteplici prospettive teoriche (triangolazione delle teorie), oppure ancora il confronto tra i punti di vista di più soggetti riferiti allo stesso oggetto (triangolazione delle fonti, o dei dati), quando, ad esempio, un ricercatore intervista docenti e allievi per focalizzare meglio i problemi della scuola (vedi slides da 3 a 7 del blocco slides 3: http://www.edurete.org/ps1/ps-ebe2016-A3.pdf). Con le domande di triangolazione potrai controllare l’attendibilità dei dati raccolti con le domande derivate dagli indicatori dei fattori di cui hai dato una definizione operativa.
Nell’Attività troverai anche domande che ti consentiranno di controllare la tua comprensione delle tecniche di rilevazione dei dati e dei concetti di validità e di attendibilità di una rilevazione (slides da 8 a 24 del blocco slides 3 (http://www.edurete.org/ps1/ps-ebe2016-A3.pdf, che dovrai ovviamente integrare con il libro di testo).
Puoi svolgere questa Attività quante volte vuoi. Le tue risposte verranno tracciate sul server e la loro presenza costituirà credito di frequenza per la lezione di giovedì 16 aprile 2020.
Per qualsiasi dubbio non esitare a contattare il docente all’email roberto.trinchero@unito.it Buon lavoro!

1. Scrivi il tuo numero di Matricola:  

2. Dichiaro che il mio Cognome è:  

3. Dichiaro che il mio Nome è:  

4. Lavoro in gruppo con (inserire Cognome e Nome degli altri membri del gruppo con cui stai conducendo la ricerca empirica, se lasci il campo vuoto significa che stai lavorando da solo):

Rispondi alle seguenti domande. Una volta inserite tutte le risposte premi il tasto “Invia i dati” per memorizzarle sul server:


5. Scrivi il Problema di ricerca su cui stai lavorando con il tuo gruppo, nella forma “Vi è relazione tra … e …?” (ad esempio: Vi è relazione tra motivazione allo studio e profitto scolastico?):

6. Scrivi il fattore Indipendente presente nel tuo problema e nella tua ipotesi di ricerca (ad esempio: Motivazione allo studio):

7. Scrivi il fattore Dipendente presente nel tuo problema e nella tua ipotesi di ricerca (ad esempio: Profitto scolastico):


Per poter trarre conclusioni sensate dalla ricerca che stai conducendo, la rilevazione dei dati che farai dovrà essere valida (ossia dotata di validità interna ed esterna) ed attendibile. Questi concetti sono illustrati nella slide 24 del blocco slides 3 (http://www.edurete.org/ps1/ps-ebe2016-A3.ppt), oltre che nel libro di testo. Ti porremo adesso alcune domande che ti aiuteranno a verificare la tua comprensione:

8. Mario sta conducendo una ricerca che mira a descrivere la motivazione allo studio degli studenti piemontesi della scuola secondaria di secondo grado. Nelle domande corrispondenti agli indicatori del fattore “Motivazione allo studio” ha inserito la domanda “Quali sono i voti che hai avuto nell’ultimo quadrimestre?”. La sua ricerca:
    Ha un problema di attendibilità
    Ha un problema di validità interna
    Ha un problema di validità esterna

    Fa uso della triangolazione delle teorie
    Fa uso della triangolazione dei dati

9. Mario sta conducendo una ricerca che mira a descrivere la motivazione allo studio degli studenti piemontesi della scuola secondaria di secondo grado. Nelle domande corrispondenti agli indicatori del fattore “Motivazione allo studio” ha inserito la domanda “Quante ore dedichi mediamente allo studio ogni giorno?”. Ha somministrato il questionario ad una classe di un istituto tecnico di Torino e ad una classe di un istituto professionale di Asti, esaurendo così il suo campione. La sua ricerca:
    Ha un problema di validità esterna
    Ha un problema di validità interna
    Ha un problema di attendibilità
    Fa uso della triangolazione delle tecniche
    Fa uso della triangolazione dei ricercatori

10. Mario sta conducendo una ricerca che mira a descrivere la motivazione allo studio degli studenti piemontesi della scuola secondaria di secondo grado. Ha somministrato il questionario ad una classe di un istituto tecnico di Torino ma ha il sospetto che i ragazzi abbiano preso poco sul serio la sua ricerca… molte risposte gli sembrano date a caso. L’insegnante di classe gli ha detto che molti allievi gli hanno riferito che non riuscivano a capire cosa chiedesse loro il questionario. La sua ricerca:
    Fa uso della triangolazione dei ricercatori
    Fa uso della triangolazione dei dati
    Ha un problema di validità esterna
    Ha un problema di attendibilità

    Ha un problema di validità interna

11. Mario sta conducendo una ricerca che mira a descrivere la motivazione allo studio degli studenti piemontesi della scuola secondaria di secondo grado. Ha deciso di interpretare i dati raccolti sulla base di due articoli che ha utilizzato per costruire il quadro teorico, uno che lega la motivazione allo studio alla passione sviluppata dall’allievo per la disciplina studiata, uno che lega la motivazione allo studio alle ricompense che lo studente ottiene in termini di voti finali. La sua ricerca:
    Fa uso della triangolazione dei ricercatori
    Fa uso della triangolazione dei dati
    Ha un problema di validità interna
    Fa uso della triangolazione delle teorie

    Ha un problema di attendibilità

12. Mario sta conducendo una ricerca che mira a descrivere la motivazione allo studio degli studenti piemontesi della scuola secondaria di secondo grado. Ha deciso di somministrare un questionario ad una classe di un istituto tecnico di Torino e di condurre anche delle interviste libere all’insegnante per avere il suo punto di vista sulla motivazione allo studio dei suoi allievi. La sua ricerca:
    Fa uso della triangolazione dei ricercatori
    Fa uso della triangolazione delle tecniche
    Ha un problema di attendibilità
    Ha un problema di validità interna
    Fa uso della triangolazione delle teorie

13. Mario sta conducendo una ricerca che mira a descrivere la motivazione allo studio degli studenti piemontesi della scuola secondaria di secondo grado. Nelle domande corrispondenti agli indicatori del fattore “Motivazione allo studio” ha inserito due domande. La prima è “Quante ore dedichi mediamente allo studio ogni giorno?” con risposte “1. Meno di un’ora / 2. Da una a due ore / 3. Più di due ore”. La seconda è “Raccontami in tre righe un tuo pomeriggio-tipo”. La sua ricerca:
    Fa uso della triangolazione dei dati
    Ha un problema di attendibilità
    Ha un problema di validità esterna
    Fa uso della triangolazione delle tecniche

    Ha un problema di validità interna

14. Mario sta conducendo una ricerca che ha come tema la motivazione allo studio degli studenti piemontesi della scuola secondaria di secondo grado. Lui farà delle interviste semistrutturate agli studenti di una classe di un istituto tecnico di Torino e a quelli di una classe di un istituto professionale di Asti. La sua ricerca:
    Fa uso della triangolazione delle tecniche
    Fa uso della triangolazione dei dati
    Ha un problema di validità esterna
    Ha un problema di validità interna
    Fa uso della triangolazione dei ricercatori

15. Mario sta conducendo una ricerca che ha come tema la motivazione allo studio degli studenti piemontesi della scuola secondaria di secondo grado. Lui farà delle interviste semistrutturate agli studenti di una classe di un istituto tecnico di Torino, insieme ad un collega che lo aiuterà ad interpretare i dati emersi. La sua ricerca:
    Fa uso della triangolazione dei dati
    Fa uso della triangolazione dei ricercatori
    Ha un problema di validità esterna
    Ha un problema di validità interna
    Fa uso della triangolazione delle teorie


Mario sta scegliendo gli strumenti di rilevazione più opportuni per raccogliere dati per le sue ricerche. Prova a suggerire la tecnica migliore per ciascun frangente:

16. Rilevare dati per controllare l’ipotesi che vi sia relazione tra età e uso dei social network
    Tecnica dell’osservazione esperienziale
    Tecnica dell’intervista semistrutturata faccia a faccia
    Tecnica dell’osservazione semistrutturata
    Tecnica del questionario autocompilato a risposte chiuse
    Tecnica dell’osservazione strutturata

    Tecnica del saggio breve
    Tecnica del focus group

    Tecnica dell’intervista libera

17. Rilevare dati per controllare l’ipotesi che vi sia relazione tra esercizio del gioco simbolico e abilità sociali dei bambini
    Tecnica dell’osservazione esperienziale
    Tecnica dell’intervista semistrutturata faccia a faccia
    Tecnica del focus group
    Tecnica del saggio breve
    Tecnica dell’osservazione semistrutturata
    Tecnica del questionario autocompilato a risposte chiuse
    Tecnica dell’osservazione strutturata

    Tecnica dell’intervista libera

18. Rilevare dati per descrivere le modalità di esercizio del gioco simbolico da parte di un gruppo di bambini, sulla base di un quadro teorico preciso
    Tecnica dell’osservazione esperienziale
    Tecnica dell’intervista semistrutturata faccia a faccia
    Tecnica del saggio breve
    Tecnica del questionario autocompilato a risposte chiuse
    Tecnica dell’osservazione semistrutturata

    Tecnica del focus group

    Tecnica dell’intervista libera

19. Rilevare dati sulle conoscenze storiche dei ragazzi della scuola media
    Tecnica dell’intervista libera
    Tecnica dell’intervista semistrutturata faccia a faccia
    Tecnica del questionario autocompilato a risposte chiuse
    Tecnica dell’osservazione strutturata
    Tecnica del saggio breve
    Tecnica dell’osservazione semistrutturata

    Tecnica del focus group

    Tecnica dell’osservazione esperienziale

20. Rilevare dati sull’abilità di lavaggio delle mani degli operatori di un servizio educativo
    Tecnica del focus group
    Tecnica del questionario autocompilato a risposte chiuse
    Tecnica dell’osservazione esperienziale
    Tecnica dell’osservazione semistrutturata

    Tecnica del saggio breve

    Tecnica dell’intervista semistrutturata faccia a faccia
    Tecnica dell’intervista libera

21. Rilevare dati per descrivere in profondità una giornata-tipo di un operatore di un servizio educativo
    Tecnica dell’intervista libera
    Tecnica del focus group
    Tecnica del questionario autocompilato a risposte chiuse
    Tecnica dell’osservazione strutturata
    Tecnica dell’osservazione semistrutturata
    Tecnica dell’osservazione esperienziale
    Tecnica del saggio breve

    Tecnica dell’intervista semistrutturata faccia a faccia

22. Rilevare atteggiamenti e scelte di un gruppo di operatori di un centro di servizi educativi
    Tecnica dell’intervista libera
    Tecnica dell’osservazione strutturata
    Tecnica del saggio breve
    Tecnica del focus group
    Tecnica dell’osservazione esperienziale

    Tecnica dell’osservazione semistrutturata

    Tecnica dell’intervista semistrutturata faccia a faccia

23. Rilevare dati sull’offerta di un centro di servizi educativi
    Tecnica dell’intervista libera
    Tecnica del focus group
    Tecnica del saggio breve
    Tecnica dell’osservazione esperienziale
    Tecnica dell’intervista semistrutturata faccia a faccia

    Tecnica dell’osservazione semistrutturata
    Tecnica dell’osservazione strutturata

24. Rilevare dati in profondità sulla storia pregressa di un soggetto
    Tecnica dell’intervista semistrutturata faccia a faccia
    Tecnica del focus group
    Tecnica dell’osservazione strutturata
    Tecnica dell’osservazione semistrutturata
    Tecnica dell’intervista libera
    Tecnica dell’osservazione esperienziale
    Tecnica del saggio breve

    Tecnica del questionario autocompilato a risposte chiuse


Definisci ora un massimo di 5 domande APERTE (ossia senza risposte predefinite) CHE INSERIRAI NEL QUESTIONARIO CHE STAI COSTRUENDO, che ti siano utili per triangolare i dati che raccoglierai con le domande chiuse che hai già specificato nel momento in cui hai costruito la definizione operativa.

25. Domanda di triangolazione 1:

26. Domanda di triangolazione 2:

27. Domanda di triangolazione 3:

28. Domanda di triangolazione 4:

29. Domanda di triangolazione 5:

30. Quale forma di triangolazione stiamo mettendo in atto con le domande che hai indicato e che inserirai nel questionario?
    Un mix tra triangolazione delle tecniche e triangolazione dei dati
    Triangolazione dei dati
    Triangolazione delle teorie
    Triangolazione dei ricercatori
    Triangolazione delle tecniche


31. Quali difficoltà hai avuto nello svolgere questa Attività?

32. Cosa pensi di aver appreso nello svolgere questa Attività?

 

Inserire i dati, avendo cura di completare i campi obbligatori (campi con sfondo giallo), se presenti. Una volta completato, il modulo potrà essere inviato al server.