Primi passi verso l'italiano di Barbara Businaro

Dialogo 2: strutture grammaticali: pronomi personali

A livello grammaticale, il dialogo 2 (A che ora parte il treno per Bologna?) utile per imparare a utilizzare i pronomi personali.

Le forme in grassetto nel dialogo 2 sono tutti esempi di pronomi personali.

Uso e forme dei pronomi personali

In italiano, distinguiamo i pronomi personali soggetto [I1] [E1] [E2] [F1] [S1] dai pronomi personali complemento. [I1] [E1] [E2] [F1] [S1]

I pronomi personali soggetto di solito non sono utilizzati, ma vengono sottintesi.
Sono espressi quando

  1. il parlante vuole porre in contrasto due soggetti
    Io so l'inglese, invece tu non capisci nemmeno una parola.
  2. il parlante vuole enfatizzare il soggetto
    Me l'hai detto tu, ma io non ci credo!

I pronomi personali complemento possono avere due forme: una con l'accento (tonica), l'altra senza accento (atona).
La forma tonica usata quando

  1. una preposizione precede il pronome
    Vieni al cinema con me?
  2. si vuole enfatizzare la persona espressa dal pronome
    Hai visto me o mia sorella alla stazione?

La forma atona usata quando non necessario dare particolare enfasi al pronome con funzione di oggetto diretto o indiretto.
Ho visto Lara e le (= a lei) ho detto di telefonarti (= a te).
Ho comprato un nuovo romanzo e voglio leggerlo (= esso) subito.

Esercizi [I1] [E1] [E2] [S1]

   6/12   

Approfondimenti/commenti:

    Nessuna voce inserita

Inserisci approfondimento/commento

Indice percorso Edita
Edurete.org Roberto Trinchero